Follow by Email

20 dic 2007

Living on the edge of the night

Quando si parla di Iggy Pop si ricorda quasi esclusivamente la sua dimensione rock, estrema e trasgressiva relegando le sue attitudini pop - e scusatemi l'involontario bisticcio - a incidenti di percorso da dimenticare.
Eppure Iggy è un crooner di proporzioni epiche, come attesta questa Living on the edge of the night (che qualcuno ricorderà come parte della colonna sonora di Black Rain, thriller poliziesco di Ridley Scott tanto convenzionale quanto bellissimo).
A qualcuno non apparirà, forse, come una canzone epocale, ma le vibrazioni della voce di Iggy la rendono indispensabile quando si guida di notte in autostrada o attraverso qualche strada periferica illuminata dalle luci al sodio dei capannoni e delle officine chiuse.
Dedicato a quel residuo di romanticismo purulento che ancora alberga in voi e che, in fondo, risulta così necessario alle tanto amate contorsioni dell'anima.

Nessun commento: