Follow by Email

18 giu 2007

Not over yet

Sono appena tornato dalla clinica. Mia moglie e la piccirilla sono in gran forma ed entrambe adorabili.
Al momento mi sto concedendo qualche ora di cazzeggio libero, disinteressandomi di impegni più o meno urgenti anche se stasera dovrò incominciare a scrivere un articolo di 11.000 battute sull'ultimo capitolo di Watchmen. Me l'ha chiesto Andrea Antonazzo per le pagine di "Fumo di China", storica rivista italiana dedicata al mondo del fumetto che ha deciso di celebrare in qualche modo il ventennale dell'epocale capolavoro realizzato tra 1986 e l''87 dai britannici Alan Moore e Dave Gibbons.

A dire la verità ho già partecipato a un progetto del genere con un intervento per "Watchmen: 20 anni dopo", un bel volumone a più mani, riccamente illustrato, curato dall'amico Smoky Man ed edito dalla campana Lavieri. Ma "Fumo di China" mi offre l'occasione per concentrarmi maggiormente, ampliandole, su alcune questioni che avevo già toccato in occasione del mio precedente contributo.

Intanto, se decidete di trattenervi ancora un po' in questo mio spazio, godetevi un altro pezzo dei Klaxons che, a quanto pare, in Rete suscitano pareri diametralmente opposti: c'è chi li adora e chi vorrebbe invece le loro teste su una picca.
Not over yet è una cover di questa semidimenticata canzone dance della metà degli anni Novanta cantata (?) da una tizia a me sconosciuta di nome Grace (che conta, però, un insospettabile numero di ammiratori nostalgici):


I Klaxons, dal canto loro, l'hanno rimaneggiata in versione nu-punk e ci hanno tirato fuori un video che è la virtuale prosecuzione di Golden Skans (che trovate da qualche parte in questo blog): una divertente paraculata che cita liberamente Star Wars, Matrix e Conan il barbaro:



Nel Web c'è anche chi si è a tal punto incazzato a tutela dell'integrità della versione originale che inizialmente pensavo che i Klaxons si fossero macchiati di qualche forma di lesa maestà nei confronti di Nirvana, Pearl Jam, Beatles, Genesis e quant'altro. Invece si trattava della notissima e citatissima... Grace: ma si può?

6 commenti:

Manhunter ha detto...

Congratulazioni per la bimba!
Watchmen...mmmh,io di Moore preferisco Top Ten e Promethea...
Saluti!

smoky man ha detto...

auguri per la bimba... alla mamma sopratutto :) ... ah, uno speciale FdC su Watchmen? Ma daiiii... ? ;)

smok!

Alessandro Di Nocera ha detto...

Mi hanno chieso di partecipare e ho accettato.
Il mio pezzo presenterà diversi (ma non tutti i) concetti già espressi nel mio saggetto uscito su "Watchmen: 20 anni dopo", ma a fine articolo ci sarà un grosso e preciso rimando al volume da te curato.

Conclusione: il pezzo è piaciuto e in più coglierò l'occasione per fare ulteriore pubblicità al libro commemorativo.

Che te ne pare?

KrAkKa ha detto...

Il libro dedicato a Watchmen è uno dei miei prossimi recuperi...

Approfitto del mio intervento per rinnovarti gli auguri e le congratulazioni per la piccola! :)

Ci si legge su ComicUS, forum e redazione.

Simone Celli

Gea ha detto...

Non ho parole, Strong sino in fondo.
Splendore magnifico il saperti padre di una creaturina.
Gea

liliana ha detto...

salve prof, ti faccio gli auguri per la piccola, anche se in ritardo...
papà mi ha detto che vi siete visti in vesuviana...
la canzone cantata da questa grace mi ricorda in modo impressionante la mia infanzia....tanti saluti e ancora auguri da una tua ex alunna
liliana starace