Follow by Email

30 mar 2007

Ho scelto l'oscurità...

Dopo molti ripensamenti e qualche prova, ecco i miei deliri online.

Mi sembrava giusto accogliervi con una canzone che, in qualche modo, rappresenta una sintesi tra il mio passato e il mio presente.

Il gruppo ha un nome che è tutto un programma - I love you but I've chosen darkness - e il pezzo s'intitola According to plan.



Il motivo della scelta? Beh... oggi mi farebbe un po' specie camminare ancora nella villa comunale di Castellammare Di Stabia, sotto la pioggia, davanti al mare in burrasca, a guardare il Vesuvio percorso dalle brume mentre ascolto i Cure col vecchio, caro walkman.

Direi di più: oggi quando mi capita di ascoltare i Cure, mi sembra davvero di effettuare un tuffo perverso e inutile in un'adolescenza che non rimpiango affatto.

Questo gruppo invece rimodula tutto e mi permette ancora di concedermi ad atmosfere dark senza correre il rischio di apparire ridicolo e nostalgico (o un ridicolo nostalgico).

Buon ascolto.

1 commento:

liliana ha detto...

è vero i cure erano fatti per il suono gracchiante sibilante de walkman